Cerca
 

SIRIA, ALLI (AP): ATTO BARBARICO. SERVE SOLUZIONE POLITICA CONFLITTO

Roma, 5 apr – “L’utilizzo di armi chimiche nella provincia di Idlib è stato un atto barbarico. È necessario trovare una soluzione politica, prima che militare, alla situazione di estenuante conflitto in Siria. La prima vera vittima è il popolo siriano a cui va tutta la nostra vicinanza. È dovere di tutta la comunità internazionale individuare gli autori di questo efferato crimine contro l’umanità, che dovranno rispondere di fronte alla giustizia internazionale. Il regime siriano è membro della Convenzione contro l’utilizzo delle armi chimiche, firmata nel 2013, e deve assicurarne il pieno rispetto”.
A dirlo è Paolo Alli, Presidente dell’Assemblea Parlamentare Nato e deputato di Alternativa Popolare.
“Bisogna prendere atto – aggiunge – che questa ennesima tragedia, ancora più drammatica di altre, dimostra il limite, se non il fallimento, dei tentativi bilaterali o trilaterali di uscire dall’emergenza siriana: ogni soluzione parziale risponde, infatti, a interessi di parte, e di essi è vittima. Per una pace stabile e sicura in Siria serve, dunque, l’impegno dei grandi organismi multilaterali mondiali, a partire dalle Nazioni Unite. Confido che l’odierna riunione straordinaria del Consiglio di Sicurezza offra un chiaro segnale in questa direzione”.