Cerca
 

AMMINISTRATIVE 2017: LUPI “SE CENTRODESTRA SI SPOSTA A DESTRA PERDE”

26 giugno 2017 – “Il modello lombardo e ligure sono la sintesi di una proposta politica fatta da persone diverse, con sensibilita’ diverse, unite in una coalizione, dove il centrodestra, se si sposta a destra, perde”, dichiara il capogruppo alla Camera di Alternativa popolare Maurizio Lupi, durante una conferenza stampa a Palazzo Pirelli, a Milano.

“Con la Lega lepenista che vuole uscire dall’Europa e quant’altro, noi non ci incontriamo. Con la Lega di Maroni lavoriamo insieme”, spiega. E su un centrodestra unito, per le prossime politiche, Lupi sostiene che dipende dalla “legge elettorale: se prevedra’ un maggioritario con premio alla coalizione o se sara’ un proporzionale puro alla tedesca, dove ognuno corre per se'”.

In ogni caso, “e’ necessario, per la stabilita’ dell’Italia, che non sparisca la proposta politica moderata, popolare e liberale, alternativa al Pd e alla destra”, aggiunge.

“Queste amministrative dimostrano che questo e’ il vero voto utile”. “Invito Salvini a riflettere su cosa e’ successo a Sesto San Giovanni”, che dopo piu’ di 70 anni di governo di sinistra e centrosinistra e’ stata espugnata dal centrodestra: “Se non ci fosse stato l’apparentamento tra centrodestra ed esperienza civica, di cui noi facevamo parte, oggi racconteremmo un altro film”. Pero’, “bisogna essere aperti: Maroni deve dare un colpo al cerchio e uno alla botte ma, prima o poi, dovra’ scegliere tra il cerchio e la botte.
Noi ci siamo e continuiamo a lavorare”. Ad esempio, “sul referendum del 22 ottobre, siamo impegnati al massimo livello”, assicura.